PRIMO CONTEST PER AVERE UNO SKATEPARK A GALLARATE

Perché in Italia le città abbondano di campi di calcio e bocciofile mentre altri spazi mancano totalmente? Gallarate ovviamente non fa eccezione, si spendono migliaia di euro per la manutenzione di campi sportivi, che per la maggior parte del tempo rimangono vuoti,e non si vuole spendere nulla per uno skatepark. Quest’ultimo non è soltanto un luogo ricreativo di sport e  competizione, ma un vero e proprio spazio di socialità in cui si possono svolgere tante altre attività come concerti vari e tanto altro. Noi uno spazio così lo pretendiamo in una città vuota come la nostra!

Per questo ieri pomeriggio si è svolto il primo contest di skate richiamando l’attenzione sull’ argomento, la cosa interessante è che gli stessi skaters della zona hanno organizzato l’evento. Visto il tempo non proprio dei migliori siamo dovuti “scappare” nel parcheggio sotterraneo del Cinelandia, la partecipazione è stata piuttosto alta; circa la metà del posto era occupato dagli skaters e dalle loro evoluzioni,più ovviamente i vari spettatori.  Dopo quasi 4 ore di contest si è scelto un vincitore e gli è stata donata una tavola nuova in premio; ma al di là dell’aspetto ludico è stato fondamentale l’approccio molto positivo che si è avuto. Per avere uno skatepark a Gallarate bisogna contare solo su noi stessi e urlare per farci sentire, lottare per uno spazio che sia autogestito dai ragazzi che lo vivono e che non ci siano limitazioni di orario. Alleghiamo infine un volantino che è stato distribuito durante la giornata:

Lo skatepark non è solo un posto dove allenarsi, nè un campo sportivo dove non c’è altro che l’aspetto ludico dell’attività che stai svolgendo.
Lo skatepark è un luogo in cui c’è molto altro, un luogo in cui primeggia lo
spirito di gruppo e di amicizia, uno spazio di socialità senza limiti
di nessun tipo, ed è per questo che vorremmo un posto così a Gallarate,
città grigia e vuota, per far rivivere insieme il concetto di AGGREGAZIONE
e divertimento.
Ma chiediamo ancora di più, non ci accontentiamo di elemosinare uno spazio “concessoci” e gestito dal comune; significherebbe la morte di ogni tipo di
socialità, attraverso orari di apertura e chiusura standard,
degrado e abbandono della struttura per mancanza di fondi o per ogni tipo di scuse possibili, un posto vuoto e triste in stile parchetto pubblico.
Noi vogliamo che lo skatepark venga gestito da chi lo frequenta assiduamente, dai ragazzi  e non che vogliono veramente impegnarsi in questo progetto; solo così sarà un luogo vitale e ben gestito,senza orari  a condizionare qualsiasi
attività, con INIZIATIVE ANNESSE CHE VANNO OLTRE LO SKATE come concerti, mostre o quant’altro… è questo lo skatepark che vogliamo a Gallarate!
Ovviamente il comune è restio a concederci  lo spazio perché nella sua visione costerebbe troppo, oltre a causare problemi di sicurezza; ma la verità è che per i politicanti lo skate è uno sport di serie B e chi ci va sono dei ragazzini che non creeranno particolari fastidi.
Qui si sbagliano di grosso, non abbiamo paura di lottare perché ci siamo
veramente rotti i coglioni di essere presi in giro da anni, quest’evento sarà il primo di una lunga serie fino a che non avremo raggiunto il nostro
obbiettivo. Tutto questo però deve partire da noi tutti, non ci sarà
nessuno che lo farà per noi, se ci uniamo riusciremo a farcela altrimenti
continueranno a prenderci per il culo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...